omofobia

LASCIATE, CHE GLI OMOSESSUALI VENGANO A ME!
*** Questo articolo, nasce da una duplice contestazione:
*** 1 - di come un prete nei paesi scandinavi è stato condannato per OMOFOBIA ed ha effettivamente fatto tre mesi di carcere, reo di aver parlato dall'altare dell' “illegittimo” messaggio biblico che è esplicito sull'argomento. Anche qui, in Italia, poco prima che cadesse il governo PRODI, per pochi voti non è passato un analogo progetto di legge per “perseguire” l'OMOFOBIA. Se, fosse passato questo famigerato progetto di legge, chiunque, avrebbe potuto portare davanti ad un giudice, chi (reo di omofobia), decida di leggere la BIBBIA e la spieghi secondo la dottrina cristiana (rea di omofobia). Se, poi vogliamo spiegarla con il manuale omosessualista e vogliamo affermare che a Sodoma, sono stati bruciati perchè erano poco gentili o che Gesù se la intendeva con Giovanni? Facciamolo pure! Ma, io dico: “Perchè, non fate un progetto di legge, per tagliare le pagine della Bibbia? Perchè, ve la prendete con i cristiani? Prendetevela con il Signore!”
*** 2 – Delle minacce fatte a mio collega, docente di Religione dalla sua Preside: “ Lei non deve dare indicazioni sul valore morale della sessualità, perchè questo compito “noi(plurale maiestatis)” lo abbiamo demandato al Consultorio” - Pertanto, io invito il prossimo Ministro della Pubblica Istruzione a licenziarmi, infatti, quando capita l'argomento e capita raramente perchè mi trovo in una media inferiore, io dico, affermo e sottoscrivo solennemente: “La natura ha fatto il culetto per la cacca! Ma, ha fatto altri organi, per altre funzioni! Quindi, chi usa il culetto diversamente, che non sia per fare cacca, è contro natura è cioè contro la funzione naturale, chi è in questa funzione si chiama pervertito. Infatti il concetto di perversione è solo quello di andare contro il verso naturale delle cose!” E ora, licenziatemi, mettetemi in galera! Questo afferma il Prof. Lorenzo Scarola davanti ai suoi alunni e davanti al mondo!



LASCIATE, CHE GLI OMOSESSUALI VENGANO A ME!
*** Vivevo un intenso momento di spiritualità, mentre a Lourdes, a 22 anni, partecipavo con l’UNITALSI a momenti di preghiera indimenticabili. Seminarista di teologia, giravo in quel luogo santo, non separandomi mai, ne dall’abito talare, ne dalla corona del rosario. Si avvicinò a me un distinto signore intorno alla settantina, era li, perché CERCAVA di sfuggire ad una situazione di angoscia. Questi, trovò uno spiraglio di luce, nel parlare con questo ardente seminarista di teologia, e chiese di poter continuare, quella conversazione. (sono io, da seminarista, con Giov. Paolo II, a BARI)
Con il suo indirizzo introdusse nella mia tasca lire 200.000, che nel 1982 erano una cifra. La sua scarsa dimestichezza con la penna e il bisogno di calore umano, lo portarono a chiedermi di venire a Bari con il suo accompagnatore, io lo permisi. L’amico che il Signore mi aveva donato, era omosessuale, come evidentemente omosessuale era il suo accompagnatore interprete. La sua fabbrica era efficacemente mandata avanti dai suoi amministratori, e per questo nelle giornate umide d’inverno si poteva recare con un accompagnatore interprete, nelle confortevoli isole tropicali.
Il Signore, mi invitava a superare la viscerale repulsione che provavo per gli omosessuali: Così, ho imparato ad amarlo per quello che era.
Anche LUI, da persona civile, mi amò, subito per quello che ero. Ma, questa bella amicizia non sarebbe stata possibile se Gesù, intuitivamente, non mi avesse fatto percepire: “anche per lui e non solo per te, sono salito sulla croce”. Peppino, accettò subito e con vera sensibilità la mia visione della sessualità (che all'epoca, era la castità perfetta per il Regno di Dio), e pur dichiarando verso di me il suo sentimento, e dimostrandolo con qualche bacetto da lontano, accettò volentieri i suoi limiti, pur di non perdere quella meravigliosa amicizia, che come per un vero miracolo si era creata fra di noi.
All'inizio, mi faceva una certa impressione sentirmi amato sentimentalmente da lui, ma la certezza che il SIGNORE, nonostante tutto, non mi poteva abbandonare, mi ha fatto sempre superare anche le sfide più difficili. E quella per me non fu una piccola sfida. In cambio, del nostro leale rispetto, per entrambi, vi sarebbe stata una reciproca crescita interiore!
Certo, quell’esperienza ha rappresentato una tappa significativa per la mia crescita umana e spirituale. “Vedi, Lorenzo, quello che tu naturalmente provi verso le ragazze, io lo provo verso i ragazzi.” E mi spiegava come nella sua infanzia era stato privato del ruolo fondamentale della madre. Questo mi faceva comprendere come il complesso di Edipo in lui non avesse avuto quella naturale attuazione, facendolo legare morbosamente alla figura paterna.
*** Conquistò subito la mia fiducia e lo invitai ad entrare nel mio Seminario Teologico Pugliese “PIO XI”, ricordo come si commosse fino alle lacrime quando vide 200 seminaristi di teologia recitare il rosario, nella passeggiata pomeridiana.
*** Egli, rimase avvinto da una tale manifestazione di fede, da quella particolare testimonianza di centinaia di giovani universitari dai 20 ai 28 anni che per Cristo avevano fatto la scelta della perfetta verginità.
*** Ormai, il Signore era vicino al suo dolore ed alla sua solitudine. Non so come, e per quali vie misteriose il SIGNORE lo toccò, io vidi solo copiose e dolci lacrime solcare il suo volto, mentre con me passeggiando, recitava il rosario, nella comunitaria passeggiata pomeridiana.
Il Signore Gesù, voleva diventare per Peppino, tutto il suo mondo. Voleva affettivamente riempire tutto il suo cuore e lo riempì. Io assecondai questo loro incontrarsi e fui testimone di questo.
*** Era da molto tempo, che entrambi si cercavano e quel momento, finalmente, era giunto.
*** Era mio ospite, era venuto per me e quindi stava com me, mella mia stanza, in cappella, tutto il tempo che era possibile vivemmo insieme, quando ripartì, eravamo ormai due amici affiatati. Durante la nostra corrispondenza assidua, non mancava mai di inviarmi nella sua lettera un assegno da un milione, diceva: “Io sono un Barabba, fai tu del bene al posto mio.”. Voleva acquistarmi un motore, ma io rifiutai. Di tutti i soldi che mi ha mandato (tanti) io ho, con il suo permesso, acquistato per me solo dei dizionari biblici che uso ancora. Tutto il denaro è andato in beneficenza. Questo denaro, ha permesso a un compagno di teologia di poter diventare prete, perchè non avrebbe potuto sostenere la retta del seminario. Peppino, accettò di vivere in castità perfetta, poiché questa era una scelta fondamentale, non so se ha avuto qualche caduta, ma questa non interessa al SIGNORE e figuriamoci se può interessare a me! Al SIGNORE interessano le scelte fondamentali del cuore, poiché tutte le nostre cadute, LUI, le ha sperimentate tutte sulla strada del calvario, ma si è sempre alzato ed è sempre andato avanti. Gloria a DIO!
*** Io so, nel mio cuore, dopo 70 anni di intensa omosessualità, che in quella sua scelta fondamentale lui ha perseverato. Anche se, la nostra corrispondenza si interruppe, come era normale che fosse, perchè non può un evangelista legarsi troppo a lungo ad una persona, perchè il suo cuore è di tutti e il mondo lo reclama. Ma Peppino, in Cristo, ha catturato in eterno un posto nel mio cuore e io sono sicuro che un giorno lo rivedrò in Padiso.


*** 1° - DATO SCIENTIFICO sull'Omosessualità:
Capita per una anomalia, che alcuni nascano con la sessualità primaria di un sesso (genitali) e con la sessualità secondaria dell'altro sesso (peluria, voce, fianchi, pelle, muscolatura).
Trattasi di effeminati o le mascolinizzate. Questi “ibridi” sul piano naturale, nella stragrande maggioranza, non sono ibridi sul piano dell'identità sessuale, infatti si sposano, hanno prole e vivono una vita sessuale “normale”.
QUESTO DATO, DA SOLO, FA COMPRENDERE DUE VERITà FONDAMENTALI:
1. La omosessualità è una deviazione dell'impulso sessuale;
2. Abbiamo laicamente, il dovere morale e culturale di educare e orientare le nostre pulsioni erotiche e questo ad ogni età.
POICHé TUTTA LA AFFETTIVITà UMANA é SESSUATA, questa è uno STRAORDINARIO STRUMENTO DI COMUNICAZIONE e di identità della PERSONA e del SUO MISTERO.
Questa realtà è tanto importante, che non può lasciarsi all’istinto (cosa faresti, se ti lasciassi andare all'istinto?) ma, deve essere oggetto di attenzioni sociali, in quanto ricchezza e fondamento delle società. Evitando sia le discriminazioni, ma anche evitando il declassamento della famiglia naturale e in seguito, vedremo perchè.

2° - DATO SCIENTIFICO sull'Omosessualità:
Il complesso di Edipo o di Elettra entro il quarto anno di vita contribuisce alla formazione della nostra identità sessuale. Purtroppo, il ruolo non significante di uno dei due partner o la contestuale mancanza di una presenza parentale significa del sesso “mancante”, possono indurre il bambino/a a focalizzare la propria attrazione su una sola figura genitoriale. Questa è la condizione psicologicamente più insidiosa, perché inserita nella costituzione psichica profonda dell’individuo. Tuttavia, per tutta l'adolescenza, sarebbe sempre possibile un riorientamento se ci ci trova circondati da stima, fiducia, approvazione e se il contesto sociale è un contesto di promozione valoriale.
E questo, senza OPERARE delle FORZATURE COERCITIVE, perché IL PROBREMA DELLA PULSIONE SESSUALE è sempre un PROBLEMA di Libertà ed AMORE (cioè un progetto).

3° - DATO SCIENTIFICO sull'Omosessualità:
Purtroppo, non tanto nell’adolescenza, dove una certa esperienza omosessuale può essere transitoria e funzionale, quanto, quello che più sconcerta è quello di considerare il fenomeno quando nasce e nella maggior parte dei casi, nasce proprio nell'età adulta, come un bisogno di lussuria, che a posteriori, e sempre disonestamente sul piano CULTURALE, si tenta di giustificare. SONO SICURO, a motivo di MOLTE TESTIMONIANZE, CHE – è sempre possibile – RIORIENTARE IL NOSTRO DEVIATO IMPULSO SESSUALE, SE SI VUOLE, a qualsiasi età!

4° - DATO SCIENTIFICO sull'Omosessualità:
Se poi, consideriamo la fragilità delle unioni omosessuali, che in media non superano il quarto anno di convivenza, ci accorgiamo che si tratta solo di un disordine sessuale E AL CONTEMPO un disordine psichico che, non di rado ha dei drammatici costi sociali, la società CIVILE, ha il dovere di sostenere e tutelare la famiglia naturale in questo importante compito.
Le cosiddette unioni di fatto anche se – giustamente – necessitano di tutela giuridica, pur non possono mai essere equiparati alla famiglia naturale. Questo è un messaggio chiaro ed inequivocabile, pena lo sfaldamento del nostro tessuto sociale.


QUESTA PETIZIONE, DOVREBBE FARSI NUOVAMENTE GIRARE:
Al Presidente del Consiglio dei Ministri - Roma
Il Parlamento europeo l’8 febbraio 1994 ha approvato la risoluzione A3-0028/94 sulla “parità dei diritti degli omosessuali” con la quale promuove non la tolleranza, ma il peccato contro natura come valore positivo e invita gli stati dell’unione europea a tutelarlo giuridicamente, prevedendo perfino l’istituzione di un matrimonio omosessuale, al fine di porlo giuridicamente e moralmente allo stesso livello del matrimonio naturale, con possibilità di affidamento di bambini alle coppie omosessuali conviventi. Considerando che l’omosessualità non contraddice solo la morale cattolica, ma la stessa legge naturale, iscritta da Dio nel cuore di ogni essere umano. L’applicazione di questa risoluzione avrebbe effetti devastanti sulla formazione psicologica e morale dei giovani che, nella promiscuità tra famiglie omosessuali ed eterosessuali e nella mancanza di distinzione tra i sessi vedrebbero scomparire i fondamenti perenni dell’ordine familiare, ecc. Così la confusa Assemblea di Strasburgo invita i governi addirittura a varare leggi che permettano all’omosessualità di potersi propagare pubblicamente, anche mediante il sovvenzionamento concesso dallo Stato alle organizzazioni omosessuali militanti (Art. 11). Così invita gli stati membri ad aprire alle coppie omosessuali tutti gli istituti giuridici che oggi sono a disposizione del matrimonio naturale (Art 9). In particolare, poiché le famiglie godono di diritto di poter adottare bambini orfani o abbandonati, questo viene concesso anche alle coppie omosessuali (Art. 13, lettera 1). Tutte queste innovazioni andranno attuate dagli Stati membri entro e non oltre i quattro anni. Se consideriamo poi la campagna di propaganda e le pressioni politiche che le organizzazioni di omosessuali e i loro amici della Sinistra internazionale hanno già iniziato per influenzare le decisioni dei vari parlamenti nazionali, possiamo dire che questa risoluzione di Strasburgo non resterà senza effetto. ... attraverso formule ambigue ed elusive come: “la legge prende atto che si sono affermati altri modelli di scambio affettivo che richiedono tutela”. (Dal mensile dell’Associazione Famiglia Domani, v. Giuseppe Sacconi 4/b, 00196 Roma - tel. 06/3233370 -fax 06/3220291) La risoluzione del parlamento europeo ha per l’Associazione Internazionale dei Caterinati “attentato ancora una volta all’integrità della famiglia e calpestato il diritto dei deboli e degli indifesi” .


COSTUME: film e cultura omosessualista.
In occidente, sono innumerevoli i film che propugnano ai giovani come positiva, creativa e sintomo di progresso la realtà omosessuale, purtroppo altri film che fanno intravedere, la rosea finzione di: “trasmette l'immagine di una coppia gay felice e risolta" (l'Unità, 18 aprile 1996). (Il Tempo, 18 aprile 1996). In realtà si tratta di uno stravolgimento della concezione di nucleo familiare, violando la previsione costituzionale ed il senso morale comune". Propugnando il peccato contro natura e la sua pubblica apologia.(cfr. La Discussione, cit.). (12aprile1997, n. 522 Corrispondenza romana)
CR 534101 OMOSESSUALISMO:
la giornata dell’orgoglio gay, in realtà, porta in se il tentativo ideologico di legittimare, quello che la cultura biblica mai potrà accettare.
CR 534/02 OMOSESSUALISMO: anche l'organo del PDS attacca la Chiesa
L'organo ufficiale del PDS ha affidato il commento della manifestazione degli omosessuali italiani (cfr. CR534101) a Giovanni Felice Mapelli, dell'Arci-Gay di Milano (cfr. l'Unità, 29giugno 1997), secondo lui, il clero, "impiccione di argomenti riguardanti la sessualità altrui, ... ", e invoca la reazione del mondo scientifico e medico contro i teologi, in particolare contro Jean Louis Bruguès, membro della Commissione teologica internazionale, facente parte della "famigerata" (sic) Congregazione per la dottrina per la Fede, colpevole di aver "concluso un lungo excursus su "Antropologia Cristiana e omosessualità" apparso in 14 puntate sul giornale vaticano (cfr. l'Osservatore romano a partire dal marzo 1997, raccolte nel n. 38 dei Quaderni de L'Osservatore romano,120 pp., L.20.000, Messaggero distribuzione), "con un articolo molto argomentato, degno di entrare in una Summa teologica dell'omosessualità" (Cfr. l'Unità, cit.). (12luglio1997, n. 534 Corripondenza romana)
CR 534103 OMOSESSUALISMO: l'Europa di Maastricht trampolino di lancio?
(cfr. L'Express, n 2398, settimana dal 19 al 25giugno). "L'Europa è una chance per i gay?", si chiedono gli articolisti, che rispondono: "Una lobbing attiva si organizza attualmente a livello europeo, grazie all'ilga (International Lesbian and Gay Association), una federazione internazionale di 400 associazioni che hanno appena aperto un ufficio a Bruxefles. Questa federazione è stata sospesa dal Consiglio Economico e sociale dell'O.N.U., di cui faceva parte, “per i suoi presunti legami con organizzazioni favorevoli alla pedofilla" (cfr. Il Giornale d’Italia, 18 settembre 1994 e CR 414/5, 26 ottobre 1994).
CR 507/01 OMOSESSUALISMO: scrittore omosessuale esalta la pederastia e attacca la Chiesa cattolica. Martedì 10 dicembre scorso, durante la registrazione della trasmissione televisiva Maurizio Costanzo Show, Aldo Busi, scrittore che esibisce pubblicamente la sua omosessualità, ha fatto alcune affermazioni sulla pederastia che hanno destato scalpore. “Non vedo nulla di scandaloso se un ragazzino compie atti sessuali con una persona più grande” ha detto Bus nel corso della trasmissione, rivelando che sarebbe stato più volte contattato da alcuni genitori che gli avrebbero "affidato" i loro figli giovanissimi. Busi non ha fatto che rilanciare quanto da tempo sostiene dalle colonne di Babilonia, rivista omosessuale italiana, circa la distinzione tra una pedofilia “buona” e una “cattiva”. Posizioni successivamente ribadite sul Corriere della Sera (15 dicembre 1996) dove, in uno spazio messogli a disposizione dal più diffuso quotidiano italiano, ha precisato che per pedofilia "buona" intende quella con soggetti maggiori di quattordici anni, come se a quell'età un ragazzo si possa considerare psicologicamente maturo, e per pedofilia "cattiva", quella "criminale organizzata", come se questa non prosperasse sui vizi di quella pretesa "buona". A Busì è stata concessa un'altra platea, quella del TG4 di Emilio Fede, appartenente, come il Maurizio Costanzo Show, alla Mediaset Il 13 dicembre, lo scrittore omosessuale ha infatti avuto modo di ribadire, nel corso del telegiornale e in un'ora di grande ascolto, le sue sconcezze del tipo "io sono per la sessualità del bambino" e “Si, i bambini sono sanamente perversi” ed altre irripetibili. Anche Vittorio Sgarbi "è tornato sull'argomento con argomentazioni giudicate troppo "ardite"" (cfr. Corriere della Sera, 15 dicembre 1996), ancora una volta dalla platea di Maurizio Costanzo.(CR 507/011NE96)

CR 507/02OMOSESSUALISMO: reazioni e polemiche contro l'esaltazione della pederastia in TV. Le rivendicazioni omosessualiste di Busi (cfr. CR 507101 ) hanno suscitato una valanga di reazioni. Il cardinale Ersilio Tonini ha detto che Maurizio Costanzo forse avrebbe fatto meglio ad operare alcuni tagli, visto che il programma è registrato e che sono stati passati i limiti" (cfr. Il Mattino, 13 dicembre 1996). (21 dicembre 1996, n. 507 Corr. romana)

CR 491/01 REAZIONE MORALE: la Camera degli Stati Uniti approva una legge che tutela il matrimonio naturale. Con 342 voti a favore e 67 contrari, (cfr. La Stampa, 14 luglio1996).
(cfr. CR 479/05, 13 aprile 1996). Nell'illustrare il disegno di legge il deputato Repubblicano Bob Barr, della Georgia, ha dichiarato, a proposito della causa in corso innanzi alla Corte Suprema hawaiana che "come Roma fu bruciata dall’incendio appiccato da Nerone, così le fiamme dell'edonismo, le fiamme del narcisismo, le fiamme di una moralità finalizzata a se stessi, minacciano le fondamenta stesse della nostra società, l'unità della famiglia" (cfr. CNN, "Marriages underfederal law", 12luglio 1996). (cfr. CNN, cit.), e che almeno "7 americani su 1O sono contrari al matrimonio gay". (CR 491/01/EF96)

CR 491/02 OMOSESSUALISMO: aperto appoggio dei comunisti: (Cfr, Il Manifesto, 30 giugno 1996)(13luglio1996, n. 491 Corr. romana). Anna Finocchiaro, ha detto che si batterà per il riconoscimento delle unioni civili" (cfr. La Stampa, 30 giugno 1996). (CR 491/02!EF9S)

CR 491103 OMOSESSUALISMO: la reazione del Card. Giordano. La manifestazione omosessuale di Napoli, con i suoi oltraggi volgari e blasfemi, che hanno colpito anche la venerata Madonna di Pompei, ha detto: "fenomeno tipico dei periodi di decadenza" e, a proposito del riconoscimento delle unioni omosessuali, ha detto; "Queste perversioni, perché di perversioni si tratta, sono unioni fuori natura, fuori legge naturale, fuori diritto naturale (...) resta inaccettabile, e sottolineo inaccettabile, la pretesa di confondere l'istituzione familiare con le unioni 'di fatto' tra creature dello stesso sesso" (cfr. il Mattino, 1luglio 1996).
Il cardinale ha detto che quello degli omosessuali è un "sopruso (...) di voler imporre all’opinione pubblica modelli improponibili e inaccettabili". "La Chiesa - ha detto ancora il cardinal Giordano - è allarmata per certi fermenti di presunta cultura 'progressista' che mettendo sullo stesso piano due realtà agli antipodi come la famiglia e le unioni omosessuali minacciano di alimentare quel caos morale, quel disorientamento delle coscienze, quel tra lecito e illecito, sia dal punto di vista morale che giuridico, che è uno dei fenomeni più gravi del mondo contemporaneo anche secondo illustri esponenti del mondo laico". (1996,n-491 Corr.za romana) (cfr. ll Mattino, ct.). (CR 491/03/EF96)

CR 506/01 OMOSESSUALISMO:
il Papa ribadisce la condanna "Si nega il carattere specifico del dono coniugale dell'uomo e della donna, sminuendo questo impegno indissolubile. Parimenti, ha proseguito il Pontefice con un implicito ma chiaro riferimento ai tentativi di legalizzazione delle unioni omosessuali, "si cerca, a volte, di introdurre altre forme di unione di coppia, contrarie al disegno iniziale di Dio per il genere umano. In tal modo si trascurano o indeboliscono i diritti della famigila, minando così nelle sue fondamenta la società e attentando contro il suo futuro. - (CR 496/03/I E96) (14sett. 1996, n. 496 Corrispondenza romana)

*** CR 509107 OMOSESSUALISMO: Rutelli finanzia il teatro omosessuale.
Vivo disagio, ha prodotto nel mondo cattolico la decisione del Comune di Roma di sponsorizzare, tramite l'Assessorato alla Cultura, anche la terza edizione della rassegna "Garofano verde - Scenari di teatro omosessuale". (CR 5091061AC97) Tanto maggiore è lo sconcerto per il fatto che i curatori della rassegna hanno voluto aprirla con una commedia il cui protagonista è “un giovane e problematico sacerdote, che seduce un bimbo di nove anni e lo conduce sui sentieri dell'iniziazione sessuale. (cfr. il Tempo, 30 dicembre 1997). Anche Lucilla Lupaioli, autrice di un'altra opera presentata nella rassegna (L'anello di Erode), storia di prostituzione omosessuale, ha dichiarato di aver voluto dare ai suoi personaggi i nomi dei dodici Apostoli (Cfr. la Repubbilca, 6 gennaio 1997). Lo stesso autore della pièce teatrale, l'americano Matt Crowley, si è detto stupito del fatto che le autorità non abbiano ostacolato la pubblica rappresentazione del suo blasfemo copione. (CR 509107/AE97) (4gennaio 1997, n. 509Corr.romana)
CR 536/06 OMOSESSUALISMO:i commenti ai funerali trionfali di Versace
Il celebrante del rito, don Angelo Majo, arciprete del Duomo, ha avuto parole di elogio per come si è svolta la cerimonia, che ha definito “un gesto ricco di significato”. In un'intervista, don Majo non ha voluto smentire la notizia diffusa dalla stampa, secondo cui la famiglia Versare avrebbe pagato un miliardo alla Curia ambrosiana per la cerimonia, e ha avuto giudizi lusinghieri per il defunto, concludendo: "La Chiesa condanna il peccato, non il peccatore; un sacerdote non dà giudizi sul comportamento morale di nessuno, perché l'unico giudice è Dio" (cfr. la Repubblica, 23 luglio 1997). Numerose sono state le critiche al fatto che nel Duomo, dove tali celebrazioni dovrebbero essere riservate a personalità benemerite della fede o della cultura, siano stati resi onori trionfali ad un pubblico peccatore e corruttore della gioventù. Lo scrittore cattolico Vittorio Messori ha così commentato la cerimonia milanese: "E' sembrata una parata per la consegna degli Oscar, o una giornata dell'orgoglio gay a New York. Di fronte a questa messa, i cattolici non possono che nutrire perplessità" (cfr. Corriere della Sera, 24 luglio 1997).
CR 533/04 OMOSESSUALISMO: il mondo della moda lo finanzia. (19luglio1997, n. 535 Corr. romana)
CR 487/06 OMOSESSUALISMO:
la CGIL apre uno "sportello" di consulenza legale in favore degli omosessuali.
CR 532/05 OMOSESSUALISMO:
L'Osservatore Romano invita alla mobilitazione contro la pederastia. "Notizie di pedofilia si sono abbattute sull'europa come un uragano - scrive il noto teologo -.(28giugno1997, n. 532 Corrispondenza romana) Le prime reazioni sono state di orrore, di inappellabile condanna (...)Nel fenomeno pedofilo - conclude il moralista - è da ricercare anche l'aspetto ideologico. Gruppi e movimenti di determinate correnti culturali rivendicano la pedofilia come un diritto. In un pubblico dibattito televisivo è stata rilanciata questa assurda e allucinante sfida, (...) il sesso viene concepito come un oggetto di consumo e di piacere da esercitarsi come e quando e con chi si vuole. (...)A Caino, pentitosi del delitto fratricida, Dio garantì la vita ponendogli il sigillo dell'incolumità, ma del dissacratore dei piccoli; Gesù ha detto che è meglio per lui essere gettato, con una macina al collo, negli abissi del mare.
CA 480/03 OMOSESSUALISMO:
Ma ufficialmente, l'unico partito dell'Ulivo che ha inserito nel proprio programma la promozione politica dell'omosessualismo è, paradossalmente, quello che si appella al ritorno alla natura, ossia quello dei Verdi (cfr. Il Giorno, 12giugno 1996). (CR 480103/E D96)
CR 480/04 OMOSESSUALISMO:(CR 480/04/E 090). OMOSESSUALISMO: altri film in arrivo.In un numero precedente (cfr. CR 478/06, 6 aprile 1996) (cfr. l'Unità, 18 aprile 1996).(cfr. Il Tempo, 18 aprile1996). (CR 480/05/E D96)
CR 529/04
AIDS: la lobby omosessuale paralizza la ricerca scientifica?
Il dottor Louis Katz, uno dei più famosi medici statunitensi impegnati nella lotta all'Aids, è convinto che il terreno di scontro nella lotta contro la terribile malattia non sia più scientifico ma politico. "Se prima si moriva di virus, adesso si morirà per le finzioni lobbistiche", ha dichiarato il medico in un intervista a La Stampa, pubblicata il 19 maggio 1997. "Negli Stati Uniti i medici sono obbligati per legge a comunicare all'autorità sanitaria nomi e cognomi di ogni malato che possa trasmettere il contagio. Ma attenzione, non quelli che possono trasmettere l’Aids. Perché? Perché una gran parte dei sieropositivi sono omosessuali in carriera, con ambizioni, incarichi politici o amministrativi. E hanno ottenuto questa esenzione che li mette al riparo dal rischio di finire in qualche elenco che potrebbe minacciare la carriera". Le accuse sono pesanti: "Lo scriva, - insiste il medico con Paolo Guzzanti che ha raccolto la sua intervista - è bene che si sappia come stanno le cose. Vede, diversamente dai malati di tubercolosi, epatite o sifilide, i contagiati dal vfrus HIV possono diffondere il contagio infischiandosene degli altri.
CR 497105 OMOSESSUALESMO: esponente omosessuale difende i terroristi
(21 settembre 1996,Corrispondenza romana) In un suo articolo, apparso sul quotidiano comunista il manifesto dell'8 settembre 1996, Vendola, dopo aver deriso la “polemica sul sangue versato e sulle ferite aperte dei parenti delle vittime” ed aver esaltato la "scelta radicale e tragica" dei terroristi, conclude manifestando la sua avversione ad un uso della legge che va non solo contro gli stragisti ma anche "contro i tossicodipendenti, contro gli stranieri, contro ogni devianza. (CR 497/05/I E96)

CR 530103 OMOSESSUALISMO: l'Alta Corte inglese legittima l'adozione per omosessuali. Dopo l'adozione, sarà la volta del matrimonio"(cfr. Avvenire, 22 maggio1997).
CR 527101 OMOSESSUALISMO: il tentativo di autodemolizione della Chiesa nordamericana passa attraverso la "rivoluzione omosessuale" Sul numero di febbraio '97, della rivista dei militanti omosessuali The Empty Closet (lett."il gabinetto vuoto), titolo che è già tutto un programma, pubblicizzava, con grande risalto, una "Messa per omosessuali. e lesbiche cattolici con le loro famiglie e amici nella giornata di sabato 1 marzo 1997". La funzione, svoltasi nella cattedrale del Sacro Cuore di Rochester, New York, è stata presieduta dal vescovo titolare Matthew H. Glark. La sua omelia, punteggiata da vere e proprie esplosioni di scroscianti applausi, mons. Clark l'ha sintetizzata in questa dichiarazione: "Spero che possiamo dirvi con uguale onestà, che ci sentiamo più deboli nella misura in cui non possiamo usufruire dei meravigliosi doni che Iddio vi dà per il bene della comunità. Noi tutti abbiamo tantissimo da imparare dai nostri fratelli pederasti e dalle nostre sorelle lesbiche. Abbiamo un'idea della dolcezza della loro esperienza? Mi consentite di chiedervi di perdonarmi per le volte che abbiamo mancato di onorarvi?".
-----------------------------------------------------------
CR 527102 OMOSESSUALISMO: la reazione del cattolici USA sotto la guida della TFP. Facendosi interprete della montante protesta della base cattolica per questi scandali a ripetizione, ultimo quello della "messa" per gli omosessuali (cfr. CR527101),
The American Society for the Defense of Tradition, pubblicava "Un urgente appello alle nostre autorità ecclesiastiche"
CR 490103 OMOSESSUALISMO: Giovanni Paolo II oltraggiato dagli omosessuali tedeschi.
(ctr. Corriere della Sera, 24 giugno 1996). Un giovane tedesco, proclamato "papa" dalla comunità omosessuale berlinese ... (cfr. La Stampa. 24 giugno1996). "E' la Grande Parodia - commenta Emanuele Novazio su La Stampa, cit. -, uno spettacolo intriso di derisione e scherno, di beffa e dileggio (CR 4901031EF96).

Aiutatemi a ringraziare il gruppo dei Web Master -- Mi assumo ogni responsabilità giuridica per la diffusione del presente messaggio su tutto il territorio nazionale!-IBAN:IT33E0358901600010570347584 (non detraibili)
senz'altro - jhwhinri@gmail.com ti risponderà!
Postepay: 4023-6004-5553-6625 (non deducibili)


Ho il dovere di ringraziare i miei collaboratori e tutti i miei 8000 alunni di questi 20 anni di insegnamento IBAN : IT33E0358901600010570347584
senz'altro - jhwhinri@gmail.com ti risponderà!
Postepay : 4023-6004-5553-6625






Nel nome di Yeshua Ha Mashiach Notzri Vi benedico!
Vostro in Cristo, lorenzo scarola







Poiché porto nel cuore la disperazione del mondo, nessuno mi crei fastidi, infatti, porto in me, invisibilmente le stigmate di Cristo, infatti:
"non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me"



Caro Lorenzo, ieri abbiamo trascorso un bel pomeriggio di conoscenza personale (hai una famiglia bellissima e una bella casa) e di lavoro.



Cara sorella in Cristo, insieme al tuo nobile sposo, non potete immaginare il dono che mi avete fatto!
Portandomi in dono "Tutte le reliquie della Terra Santa", le terrò nel mio portafoglio per tutta la vita... esse sono una promessa di JHWH che il quarto tempio di Gerusalemme che andrà costruito nell'orto degli ulivi e che aprirà un lungo periodo di pace e di prosperità universali sulla terra!








Caro Marco, io ho superato la paura di morire poichè il Signore (attraverso una lettura in Chiesa) mi rispose dicendomi: "Nessuno, per quanto si sforzi, può prolungare di un solo istante la sua vita" e questo vale anche per gli "illuminati". Poiché, Dio ha il pieno controllo della realtà (anche se non sembra) e si, ride di loro, almeno come loro ridono di noi e delle nostre disgrazie e delle immense disgrazie che vanno causando su tutto il pianeta.




--- NON STARE SOLO A GUARDARE, come Stefano, Rocco e Lorenzo SI COMPROMETTONO per il tuo futuro: FAI con orgoglio la TUA PARTE! Se non vuoi continuare a lamentarti per tutta la vita, ora è il momento di agire!
-IBAN:IT33E0358901600010570347584(non detraibili)



--------------------
Prof. Auriti, santo e profeta dei giorni nostri:
"FRANCESCO RIPARA LA MIA CHIESA CHE STA CROLLANDO!"
------------------------- by lorenzo scarola
Ah, dimenticavo, per come vanno le cose sulla terra, anche il volto di S. Michele appare preoccupato:
per chi non lo sapesse, lui è il protettore di Israele e mio.

Ho il dovere di ringraziare pubblicamente i miei numerosi collaboratori: GRAZIE
A TUTTI! Aiutatemi a compensarli almeno in parte? IBAN:IT33E0358901600010570347584(NON DETRAIBILI)

senz'altro - lorenzo.scarola@istruzione.it ti risponderà!

Postepay: 4023-6004-5553-6625(non deducibili)


NON STARE SOLO A GUARDARE COME GLI ALTRI SI COMPROMETTONO PER TE! SE NON FAI LA TUA PARTE, L'IMMOLAZIONE DELLE NOSTRE VITE SARÀ INUTILE E AI TUOI FIGLI RIMARRÀ UN FUTURO DA INCUBO!
-IBAN:IT33E0358901600010570347584 (NON DEDUCIBILI)
Se invece di dare "qualcosa" dai "TE STESSO" per la causa della DEMOCRAZIA, allora, si che hai fatto veramente il tuo dovere!
senz'altro - lorenzo.scarola@istruzione.it ti risponderà!
Postepay :
4023-6004-5553-6625(non detraibili)


*** Pazienza se vedi il tuo cuore, nell'atto del morire, nelle mani del satanista, mangiato vivo a morsi e se poi, sciolto nell'acido solforico finisci nel lavandino... pazienza!

*** Tanto, per ora, non è toccato a te!

*** Tuttavia, come posso vivere con questa consapevolezza?
La devi necessariamente rimuovere!

*** Pazienza se sono scomparsi quasi 1000 bambini solo in Italia nel 2007 e io non mi chiedo seriamente:
”Cosa c'è dietro?”

http://www.troviamoibambini.it/

Parliamo di SIGNORAGGIO?

** Non è proprio possibile parlare di Signoraggio Bancario, perché il popolo si accorgerebbe subito che TUTTI i politici li hanno sempre traditi e venduti.

** Di giorno vanno in chiesa o fanno i fascisti e i comunisti,
* "ma la notte no!" - di notte sono tutti sotto la capanna della massoneria.

** Di "giorno che stress" nei ministeri, ecc..
"ma la notte no!" tutti adorano "bafomet".

Mi devono dire quale è il VERO motivo di tanti omicidi eccellenti?!
lorenzo scarola ore serali 3205708054
******** Se mi abbattono, ricordatevi che meritano tutti di comparire davanti a un plotone di esecuzione per alto tradimento.



Oggi in una situazione come la nostra, per un cristiano convinto, “martirio” può significare affrontare un'ostilità che non uccide, ma che può fare davvero male.
La coerenza nelle idee e nei comportamenti suscita talvolta ammirazione, talvolta ira e invidia del tutto irragionevoli ed esagerate: in chi non è capace di fermezza, di impegno, di fatica in nome di un grande ideale e può provare quasi rancore, quasi il desiderio di distruzione nei confronti di chi ha conquistato questa serenità speciale, la libertà di non poter essere “tirato giù”, di non essere “come sono tanti” (Tiziana Chiamberlando – Sentinelle del Mattino ed. SEI p.273)


Ho il dovere di ringraziare i miei collaboratori e tutti i miei 8000 alunni di questi 20 anni di insegnamento IBAN : IT33E0358901600010570347584 (NON DEDICIBILI)

Se vuoi approfondire questi argomenti e hai poco tempo ti consiglio:
http://www.youtube.com/view_play_list?p=B5B9B72CBC64AB43
La bruttura di tutto quello che si nasconde dietro il signoraggio bancario è così abnorme che toglie le parole per esprimertlo("
ecco che viene creato un nuovo crimine: CRIMINE di ESTINZIONE SPIRITUALE di tutto il genere umano ormai animalizzato.
Dio Santo, Dio Forte e Dio Immortale, abbi pietà di noi e del mondo intero.


Ecco, i figli MIGLIORI del nostro popolo: LEGALITÀ, GIUSTIZIA e PROTEZIONE





PER IL POPOLO E AL SERVIZIO DEL POPOLO